500+ gli iscritti alla 12ª edizione del concorso

Le iscrizioni al concorso si sono chiuse il 13 giugno con 550 iscritti tra band e artisti solisti provenienti da tutta Italia, nuovo record che conferma Musica da Bere come uno dei principali contest nazionali rivolti agli artisti emergenti, che nei suoi 12 anni di storia, ha coinvolto complessivamente oltre 4.000 giovani musicisti. 

Entro il 9 agosto i nomi dei 6 finalisti

Al termine della prima selezione attualmente in corso, entro il 9 Agosto 2021, verranno annunciati i nomi dei 6 finalisti che potranno accedere alla fase finale del contest.  Le serate finali di Musica da Bere si terranno i prossimi 10 e 11 settembre, allo Spazio Polaresco di Bergamo, luogo di sperimentazione e aggregazione in gestione da giugno 2019 a Doc Servizi Soc. Coop, che sarà per il secondo anno, grazie alla rinnovata collaborazione, casa delle finali del concorso, mettendo a disposizione i suoi spazi e il suo splendido parco. 

Come da tradizione alle esibizioni dei 6 finalisti del concorso si affiancheranno quelle di alcuni ospiti, che saranno annunciati nel corso dell’estate, che riceveranno le Targhe Musica da Bere 2021. 

Durante le due serate finali una giuria specializzata selezionerà il vincitore di Musica da Bere 2021 e il vincitore del Premio Live MdB 2021

I premi in palio

Il vincitore di Musica da Bere si aggiudicherà un premio in denaro complessivo di 2.500 Euro e la possibilità di esibirsi sul palco di 4 Club / Festival tra i partner di MdB 2021.Avrà inoltre la possibilità di usufruire di una giornata gratuita negli studi di IndieBox Music Hall a Brescia, struttura fondata da IndieBox Music che riunisce i vari campi di competenza del mondo discografico. 

Il vincitore del Premio Live 2021, si aggiudicherà un premio in denaro complessivo di 1.500 Euro e la possibilità di esibirsi sul palco di 6 Club / Festival tra i partner di MdB 2021.

I festival partner di Musica da Bere

I Club / Festival Partner di MdB 2021 sono: Anfiteatro del Venda (Galzignano Terme, Padova), Coopera Village (Noci, Bari), Diluvio Festival (Ome, Brescia), Rock sul Serio (Villa di Serio, Bergamo) e alcuni Club / Festival associati a KeepOn Live, l’associazione di categoria dei Club/Festival Italiani, che selezionerà altri due palchi che si andranno ad aggiungere a quelli di Germi Luogo di Contaminazione (Milano), Farcisentire Festival (Scisciano, Napoli), Musicastrada Festival (festival itinerante nelle province di Pisa e Livorno) e Reload Sound Festival (Biella)

Nelle passate edizioni, il contest ha premiato band e artisti del calibro di La Rappresentante di Lista, Iosonouncane, I’m not a Blonde, Her Skin, Ettore Giuradei, Nervi e molti altri.  

Chi saranno i vincitori di Musica da Bere 2021?

Al via la 12ª edizione di Musica da Bere

Dal 19 aprile 2021 al 6 giugno 2021 aperte le iscrizioni al concorso. Le finali si terranno il 10 e 11 settembre allo Spazio Polaresco di Bergamo

  Musica da Bere è il concorso musicale dedicato agli artisti emergenti che suonano e cantano la propria musica, ideato e organizzato dall’Associazione Culturale Il Graffio. Il concorso, nei suoi 12 anni di storia, si è qualificato come uno dei più importanti contest a livello nazionale, coinvolgendo complessivamente oltre 3.500 progetti provenienti da tutta Italia e premiando artisti del calibro de La Rappresentante di Lista, Iosonouncane, I’m not a Blonde, Her Skin, Ettore Giuradei, Nervi e molti altri.  

La scorsa edizione di Musica da Bere si è accompagnata al claim #LAMUSICADELFUTURO, in ricordo di Mirko Bertuccioli (Zagor Camillas), claim che è diventato oltre che un sentito omaggio anche portatore di un messaggio positivo e propositivo.

Prima di tutto perché Musica da Bere guarda al futuro rappresentato dalle giovani proposte delle centinaia di artisti che ogni anno si iscrivono al concorso. In secondo luogo perché mai come nell’ultimo anno si è riscoperta l’importanza del fare squadra, collaborazioni e sinergie che alimentano nuove possibilità. 

In quest’ottica, quest’anno grazie al supporto di alcuni importanti Club e Festival, verrà data la possibilità ai due vincitori del concorso di esibirsi su un totale di dieci palchi italiani, da nord a sud.

I Club / Festival Partner di MdB 2021 sono: Anfiteatro del Venda (Galzignano Terme, Padova), Coopera Village (Noci, Bari), Diluvio Festival (Ome, Brescia), Rock sul Serio (Villa di Serio, Bergamo) e alcuni Club / Festival associati a KeepOn Live, l’associazione di categoria dei Club/Festival Italiani, che selezionerà altri tre palchi che si andranno ad aggiungere a quelli di Germi Luogo di Contaminazione (Milano), Farcisentire Festival (Scisciano, Napoli), e Musicastrada Festival (festival itinerante nelle province di Pisa e Livorno). 

Un importante segnale per un auspicabile prossimo futuro nel quale la componente live torni a far parte in modo dirompente delle nostre vite, per il pubblico, per i lavoratori dello spettacolo e per chi, come nel caso dei partecipanti al concorso, si affaccia all’inizio di un percorso che ha bisogno di supporto e spazi in cui esprimersi. 

Le iscrizioni alla dodicesima edizioni sono aperte dal 19 aprile 2021 al 6 giugno 2021 e sono riservate ad artisti, solisti o gruppi, autori ed esecutori di brani originali di propria composizione.

L’iscrizione può essere effettuata compilando l’apposita sezione sul sito internet.

Il vincitore di Musica da Bere si aggiudicherà un premio in denaro complessivo di 2.500 Euro e la possibilità di esibirsi sul palco di 4 Club / Festival tra i partner di MdB 2021. Avrà inoltre la possibilità di usufruire di una giornata gratuita negli studi di IndieBox Music Hall a Brescia, struttura fondata da IndieBox Music che riunisce i vari campi di competenza del mondo discografico. 

Il vincitore del Premio Live 2021, si aggiudicherà un premio in denaro complessivo di 1.500 Euro e la possibilità di esibirsi sul palco di 6 Club / Festival tra i partner di MdB 2021.

Le serate finali di Musica da Bere si terranno i prossimi 10 e 11 settembre, allo Spazio Polaresco di Bergamo, luogo di sperimentazione e aggregazione in gestione da giugno 2019 a Doc Servizi Soc. Coop, che sarà per il secondo anno, grazie alla rinnovata collaborazione, casa delle finali del concorso, mettendo a disposizione i suoi spazi e il suo splendido parco. 

Sarà un’edizione spaziale!

Le testimonianze di Musica da Bere 2020

Finalisti, giurati, ospiti… ecco che cosa ha detto chi ha partecipato alla 11ª edizione del concorso…

NERVI – Vincitore MdB 2020

In un anno difficile come il 2020 già tornare a suonare dal vivo di per sé è stata una esperienza liberatoria, farlo in una situazione come Musica Da Bere è stato più di quello che potessi immaginare. Belle persone, organizzazione impeccabile, bel palco, bei suoni e soprattutto una vetrina importante per un progetto da lanciare. Grande esperienza.


ROBERTO SBURLATI – Giurato MdB 2020

Una componente importante del nostro lavoro è data dalla gioia del ritrovarsi e dello stare insieme. Essere riusciti a farlo a Musica Da Bere 2020 in un periodo così difficile è stato stupendo e ha reso l’atmosfera, già bella di per sé, quasi magica!


ELENA VANNI – Presentatrice MdB 2020

Se state pensando alle vacanze di quest’anno mettete Musica Da Bere nelle vostre mete! Esplosione di energia allo stato puro, mix di follia, passione, cura estrema con tanto di apparizioni di creature magiche e mitologiche. C’è il nuovo, c’è il tributo alla storia della musica, c’è confronto e ci sono molti brindisi. A Musica Da Bere c’è tutto, provare per credere! Io ho già sviluppato una seria dipendenza.



RUBEN CAMILLAS – Presentatore e Targa MdB alla Carriera 2020

I Camillas sono stati a Musica da Bere 2019 ed abbiamo fatto i Presentatori, agitati come macachi in mezzo ad artisti, tecnici, organizzatori, pubblico, colonne di cemento, gocce di pioggia. Siamo tornati nel 2020 ed è stata un’emozione con i bordi di fuoco, perchè portavamo con noi Zagor, scomparso in primavera, ma presente in maniera irresistibile. Abbiamo anche ricevuto la Targa Musica da Bere e l’abbiamo considerata un abbraccio per conto di tutte e tutti.


EUGENIO CESARO – Eugenio in Via Di Gioia – Targa MdB 2020

Musica da Bere mi ha accolto come la nonna al ritorno dalle vacanze. Cibo in quantità, bere a non finire e grandi scoperte musicali. L’unico after della mia breve carriera. Alle 6 e mezza è suonata la sveglia dei Camillas, in partenza verso nuovi lidi, Gioacchino Turu ha chiesto loro uno strappo verso l’ignoto, il pulmino è partito e io sono andato a fare colazione.


MASSIMO PIRTOTTA – Giurato MdB 2020

Basta scorrere la lista dei numerosi ospiti e dei partecipanti al concorso nazionale per intuire che MdB è un’iniziativa che si è consolidata sempre più nel corso degli anni. Ciò è potuto accadere grazie all’entusiasmo e al lavoro volontario che le ragazze e i ragazzi dell’organizzazione ci hanno iniettato, messo dentro. E così è diventato un appuntamento annuale da non mancare. Perché oltre alla buona musica, c’è da sottolineare la cura nei dettagli, la convivialità, i piccoli ma veloci e scalpitanti passi in avanti, la capacità di addentrarsi in svariate proposte artistiche, senza preclusioni e pregiudizi. Aldilà dei generi musicali, a prevalere e a dare sostanza c’è soprattutto un fattore dominante. E che fa la differenza. È la voglia di non adagiarsi su ciò che appare in superficie bensì la caparbietà nel non smettere di cercare e ricercare. Ancora, sempre. Quindi, il corteggiare e il fare proprio non tanto il già decantato e pubblicizzato ma piuttosto quello che sarà. Capire il presente, guardare al futuro senza trascurare passati. Fornendo spazio a ciò che a sguardi disattenti appare imprevedibile. Ed invece… vero il contrario.

NERVI è il vincitore di Musica da Bere 2020

Tra più di 500 iscritti al concorso il giovanissimo artista toscano è il vincitore della 11ª edizione di Musica da Bere e si aggiudica il primo premio.

NERVI è il vincitore assoluto della 11ª edizione di Musica da Bere. La Giuria specializzata, nonostante le performance di altissimo livello dei sei progetti finalisti, non ha avuto dubbi nel consegnare il premio al giovanissimo artista toscano, rivelazione del 2020. La Scala Shepard, alternative rock band nata nel 2015 a Roma, si aggiudica invece il Premio Live MdB 2020.

In un anno difficile come il 2020 tornare a suonare dal vivo è stata una esperienza liberatoria, farlo in una situazione come Musica Da Bere è stato più di quello che potessi immaginare. Belle persone, organizzazione impeccabile, bel palco, bei suoni e soprattutto una vetrina importante per un progetto da lanciare. Grande esperienza.

NERVI, Vincitore MdB 2020

L’undicesima edizione di Musica da Bere è stata pazzesca e, nonostante le difficoltà si è conclusa con I Camillas sul palco insieme a Giacomo Laser e Eugenio Cesaro degli Eugenio in Via Di Gioia a cantare a squarciagola La Canzone del Pane.

Grazie di cuore a chi ha reso possibile questa edizione, a Luca Borsetti, tutto lo staff di Spazio Polaresco e Distilleria Molloy, ai tecnici, agli artisti ospiti e finalisiti del concorso, ai giurati, ai presentatori, agli amici di Rock sul Serio, Reload Sound Festival e KeepOn Live, ai partner Indiebox Music, Doc Servizi, Eppen, Trabucchi d’Illasi, Fratelli Trevisani cantina, Toscolano Paper e alle tante persone che sono passate a trovarci in queste tre splendide giornate!

Ci vediamo nel futuro!

La Giuria di Musica da Bere 2020

 Ecco la Giuria che avrà l’arduo compito di decretare il vincitore di Musica da Bere 2020 tra i sei finalisti del concorso.

MASSIMO PIROTTA

Giornalista musicale, collaboratore del Mucchio Selvaggio, scrittore (“Sviluppi incontrollati. Bloom Mezzago Crocevia Rock”, “Le radici del glicine”) e tra i responsabili della programmazione artistica del Bloom di Mezzago sino al 2000 e ancora oggi parte della cooperativa sociale che gestisce lo spazio multifunzionale.

MAX MARTULLI

Chitarrista dall’età di 16 anni con due ep e un album all’attivo con i Brahaman, band assistant e tour manager (Afterhours, Levante, Diodato, Vasco Brondi / Le luci della centrale elettrica, Patty Smith, Tony Hadley e molti altri…), produttore del docufilm The Dark side of the show.

CABEKI 

Cabeki è il progetto solista e strumentale di Andrea Faccioli, chitarrista di Baustelle e Vasco Brondi (Le Luci Della Centrale Elettrica), polistrumentista, compositore e arrangiatore. Il 15 Aprile pubblica su Lady Blunt Records il suo quarto album “Da qui i grattacieli erano meravigliosi”. 

ROBERTO SBURLATI

Co-fondatore di Libellula nel 2009 e di Ronzinante nel 2013. Vincitore del Premio De Andrè nel 2014 con il progetto Losburla. Direttore artistico della rassegna Indi(e)avolato dal 2009 e del locale astigiano Diavolo Rosso. Booking agent per Vertigo. 

MATTEO “PIPPO” ROSSI

Tour manager tra gli altri di Francesco Motta, Giancane, Black Snake Moan, Leo Gassmann, Duke Ellington Orchestra. “Se hai un problema, te lo risolvo io” è il suo motto. Account, venue e production manager del Monk di Roma e al lavoro nelle retrovie di molti grandi festival.

FULVIO DE ROSA 

Manager e direttore artistico del Live Club di Trezzo sull’Adda dal 1997, direttore generale per Shining Production e membro del Consiglio direttivo di Assomusica, una figura di riferimento nel mondo dell’organizzazione degli eventi in Italia.

STEFANO “BILLA” BRAMBILLA  

Direttore artistico e di produzione di Shining Production e Liveclub SRL. Direttore artistico nel 2015 e 2016 del Market Sound Festival di Milano (winner Best Event Award 2016). Consulente artistico e musicale per il gruppo Balich Worldwide Show dal 2015. Ha all’attivo l’organizzazione di più di 3.000 eventi musicali e la direzione artistica dello storico Bloom di Mezzago dal 2009 al 2014. Manager dei Bud Spencer Blues Explosion.

ANDREA PONZONI 

Produttore, editore, discografico. Un passato come musicista e autore in varie formazioni indie italiane. Ha curato la produzione discografica di Pastis e Irene Grandi, Veronica Marchi, NicoNote, Cecilia, DUNK, The Winstons, Alessandro Sipolo, ilGeometraMangoni, HÅN. Con Doc Live ha organizzato live promozionali in Italia e in Europa e ha prodotto e coordinato i tour promozionali di: NicoNote, Iacampo, Veronica Marchi, Andrea Biagioni, Black Snake Moan, Giacomo Toni e della rassegna Lady Day. Nel 2017 è stato direttore artistico della Festa della Musica a Milano. Dal 2019 è nella direzione artistica di Plastica D’Amare, il primo eco-festival della regione Lazio.

GIO EVAN, EUGENIO IN VIA DI GIOIA e I CAMILLAS sono le Targhe Musica da Bere 2020

Alle esibizioni dei finalisti come da tradizione si affiancano concerti e showcase di ospiti di rilevanza nazionale cui vengono conferite le Targhe Musica da Bere, riconoscimento assegnato negli anni a artisti del calibro di Brunori Sas, Calibro 35, Manuel Agnelli (Afterhours), Samuel Romano (Subsonica), Irene Grandi, Marco Paolini, Diodato, Riccardo Sinigallia, Alberto Ferrari (Verdena), The Zen Circus e molti altri. 

Tre saranno le Targhe Musica da Bere 2020: GIO EVAN, EUGENIO IN VIA DI GIOIA e I CAMILLAS

GIO EVAN – TARGA MUSICA DA BERE 2020 

Gio Evan riceverà la Targa MdB 2020 e si esibirà sul palco dello Spazio Polaresco di Bergamo venerdì 11 settembre con uno speciale showcase in duo acustico.

Gio Evan, all’anagrafe Giovanni Giancaspro, è un artista poliedrico, scrittore e poeta, filosofo, umorista, performer, cantautore e artista di strada. Evan pubblica dal 2008 a oggi romanzi, poesie e canzoni in cui racchiude i suoi viaggi in giro per il mondo, esperienze, incontri, amori e catastrofi. Dopo un tour tra novembre e febbraio 2020 che ha registrato numerosi Sold Out, torna alla ribalta con un nuovo libro di poesie “Se c’è un posto bello sei te” (Fabbri Editori) uscito il 5 maggio e il nuovo singolo “Regali fatti a mano” (Universal) uscito il 15 maggio 2020. Da giungo e ottobre 2020 è in tour con lo spettacolo “Albero ma estro”.

EUGENIO IN VIA DI GIOIA – TARGA MUSICA DA BERE 2020

Eugenio Cesaro, frontman della band torinese, ritirerà la Targa MdB 2020 e si esibirà sul palco dello Spazio Polaresco Sabato 12 settembre in un imperdibile set acustico in solo.

Nati nel 2012 a Torino, esordiscono nel 2014 con l’album “Lorenzo Federici”. Il loro secondo disco “Tutti su per terra”, esce nel 2017, anticipato dal singolo “Giovani illuminati”. Collaborano con Willie Peyote per il brano “Selezione Naturale” e partono per un tour di un anno e mezzo. Al termine della lunga attività live pubblicano “Natura Viva”, terzo album del gruppo. L’ 8 novembre 2019 esce su tutte le piattaforme digitali “Tsunami”, brano co-prodotto con Dardust, che porta gli Eugenio in Via Di Gioia sul palco dell’Ariston per il Festival di Sanremo 2020 nella sezione Nuove Proposte, partecipazione che li vedrà aggiudicarsi, oltre al titolo di artista durato meno nella storia del Festival di Sanremo (7 minuti), il Premio Assomusica e l’ambito Premio della Critica Mia Martini per la sezione Nuove Proposte. La partecipazione al Festival viene anticipata il 31 gennaio dall’uscita della raccolta “Tsunami (Forse vi ricorderete di noi per canzoni come)”. 

I CAMILLAS – TARGA MUSICA DA BERE 2020 ALLA CARRIERA

Sabato 12 settembre sempre sul palco bergamasco dello Spazio Polaresco sarà assegnata la Targa Musica da Bere 2020 alla Carriera a I Camillas.

Come già annunciato la volontà degli organizzatori è quella di dedicare l’edizione 2020 a Mirko Bertuccioli aka Zagor Camillas, fondatore e frontman del gruppo scomparso prematuramente lo scorso aprile, e a #LAMUSICADELFUTURO, claim di MdB 2020 ispirato al titolo dell’ultimo libro firmato I Camillas.

Sono stati quindi pensati alcuni momenti che attraverseranno ogni serata per omaggiare I Camillas e la loro musica. Momenti che culmineranno con la consegna della Targa MdB 2020 alla Carriera e con un loro speciale showcase

La band pop-rock alternativa pesarese ha lasciato dal 2004 ad oggi un segno indelebile nella storia della musica (del futuro) italiana. Un riconoscimento quindi al loro percorso e alla loro musica, ai loro testi iperreali e gioiosi, alla loro intelligente ironia. Sul palco del Polaresco saranno I CAMILLAS CON GIACOMO LASER, artista totale, poliedrico e irrequieto, esploratore instancabile dei linguaggi più disparati, formazione con la quale regaleranno un set unico e travolgente. 

Per maggiori Informazioni:

Anteprima 10/09: http://bit.ly/MdBAnteprimaCasaMolloy
Finali concorso 11-12/09 http://bit.ly/MdBFinaliSpazioPolaresco

Switch di date per Musica da Bere 2020

Per uno svolgimento in sicurezza delle finali del concorso l’evento è stato spostato allo Spazio Polaresco di Bergamo.

Si avvicina l’appuntamento con le finali di Musica da Bere 2020, undicesima edizione del concorso nazionale per band e artisti solisti autori ed esecutori di brani originali, ideato dall’Associazione Culturale Il Graffio.

Per permettere lo svolgimento in totale sicurezza della tre giorni e sfruttare tutti gli spazi che ospiteranno l’evento, grazie al ponte bellissimo che da questa estate si è creato tra le città di Brescia e Bergamo, frutto della collaborazione tra Casa Molloy e Spazio Polaresco, si è optato per uno switch delle venue rispetto a quanto annunciato in precedenza.

La serata inaugurale prenderà vita negli spazi esterni di Casa Molloy, giovedì 10 settembre. Sarà invece Bergamo la piazza che ospiterà le finali del concorso e il palco dello Spazio Polaresco, venerdì 11 e sabato 12 settembre, sarà teatro delle performance live dei sei finalisti dell’undicesima edizione, selezionati tra oltre 500 iscritti tra band e artisti solisti provenienti da tutta Italia:

Effenberg (Lucca), Il Corpo Docenti (Milano), L’avvocato dei Santi (Roma), La Scala Shepard (Roma), Nervi (Firenze) e Underwoods (Verbania) e degli ospiti e Targhe 2020.

Le serate finali dell’11 e 12 settembre allo Spazio Polaresco di Bergamo saranno comunque proiettate in diretta streaming su maxi schermo a Brescia negli spazi della Distilleria Molloy e sulla nuova piattaforma r3b3l, che sarà lanciata a breve da Doc Live.

MUSICA DA BERE 2020 #LAMUSICADELFUTURO


Un’edizione speciale dedicata a Mirko Bertuccioli aka Zagor Camillas e alla musica del futuro!

Le finali di Musica da Bere 2020 si svolgeranno i prossimi 10 – 11 – 12 settembre con la serata inaugurale allo Spazio Polaresco di Bergamo e il gran finale sul palco della Latteria Molloy di Brescia che sarà teatro delle performance live dei sei finalisti dell’undicesima edizione: Effenberg, Il Corpo Docenti, L’avvocato dei Santi, La Scala Shepard, Nervi e Underwoods.
Sarà una tre giorni che ingloberà oltre alle fasi finali del concorso, le esibizioni di alcuni ospiti, presentazioni, panel, per creare connessioni, sinergie e momenti di incontro stimolanti per pubblico, addetti al settore e musicisti. 


#LAMUSICADELFUTURO è ilclaim dell’undicesima edizione del concorso e si ispira al titolo dell’ultimo libro firmato I Camillas “La storia della musica del futuro” (People | 2020). 

Le tre serate finali di Musica da Bere 2020 seguiranno infatti questo fil rouge che le attraverserà in ogni loro parte, per raccontare, ascoltare e vivere la musica del futuro.


#LAMUSICADELFUTURO sono i Camillas e il loro ultimo libro. 


Sarà un’edizione speciale dedicata a Mirko Bertuccioli aka Zagor Camillas che in qualche universo parallelo si sta preparando per essere anche quest’anno, insieme al sodale Vittorio aka Ruben Camillas, nostro presentatore. 

Con la collaborazione in regia di Vittorio le serate finali saranno attraversate da situazioni speciali per ricordare Mirko e la musica dei Camillas con l’intervento live e non solo di ospiti e amici che ci regaleranno il loro personale omaggio. 

Il primo di una serie di momenti sarà dedicato proprio a “La Storia della Musica del Futuro” che sarà presentato in due occasioni in compagnia di Vittorio durante la tre giorni: giovedi 10 settembre allo Spazio Polaresco di Bergamo e sabato 12 settembre in Casa Molloy a Brescia. 

Un libro che racconta cose già successe nel passato di un domani lontanissimo, istantanee di un futuro già accaduto, con il quale I Camillas, come si legge nella prefazione a cura di Ginevra Lamberti, ci ricordano che se ci ricordiamo che la realtà è assurda allora possiamo farci abbracciare dall’infinita possibilità. 

#LAMUSICADELFUTURO sono i 6 finalisti del concorso:


EFFENBERG (Lucca)  
IL CORPO DOCENTI (Milano) 
L’AVVOCATO DEI SANTI (Roma)  
LA SCALA SHEPARD (Roma) 
NERVI (Firenze)  
UNDERWOODS (Verbania)

Selezionati tra oltre 500 iscritti tra band e artisti solisti provenienti da tutta Italia, si esibiranno sul palco della Latteria Molloy venerdì 11 e sabato 12 settembre. Al termine dei live due giurie specializzate selezioneranno rispettivamente il vincitore di Musica da Bere 2020 e il vincitore del Premio Live MdB 2020 realizzato in collaborazione con KeepOn Live.

Nelle precedenti edizioni, il concorso ha premiato band e artisti del calibro di Iosonouncane, La Rappresentante di Lista, I’m not a Blonde, Her Skin, /handlogic, Ettore Giuradei, Sarah Stride, Liede e molti altri. 

#LAMUSICADELFUTURO è fatta di ponti, collaborazioni e incontri. 


Preziosa la collaborazione con Casa Molloy (Latteria e Distilleria Molloy) e il suo staff, dallo scorso anno casa delle finali di Musica da Bere, luogo di aggregazione in questo momento più che mai importante oltre che uno dei principali live club italiani che sul suo palco negli anni ha dato spazio e voce alle migliori realtà musicali nazionali e non solo, dagli emergenti agli artisti più affermati. 

Laserata inaugurale che aprirà il sipario dell’undicesima edizione, si sposterà invece per la prima volta in territorio bergamasco attraversando quel ponte tra Bergamo e Brescia inaugurato questa estate dalla neonata collaborazione tra Doc Servizi e Spazio Polaresco con Latteria Molloy e Distilleria Molloy.

Di vecchia data le collaborazioni con il festival bergamasco Rock su Serio e il Reload Sound Festival di Biella che da diversi anni ospitano vincitori e finalisti del concorso e che nell’estate 2021 saranno le arene in cui si esibirà il vincitore di MdB 2020.

Il vincitore dell’edizione si aggiudicherà inoltre la possibilità di usufruire di due giornate gratuite negli studi di IndieBox Music Hall a Brescia, struttura fondata da IndieBox Music che riunisce i vari campi di competenza del mondo discografico. IndieBox Music sarà inoltre di supporto, come già nelle scorse edizioni, nella comunicazione e per la fornitura del backline per le finali.

Più recente ma ormai consolidata la collaborazione con KeepOn Live l’associazione di categoria dei Club/Festival Italiani, grazie alla quale il vincitore del Premio Live avrà la possibilità di esibirsi sul palco di cinque tra i festival associati e facenti parte del progetto Festival Experience nel corso dell’estate 2021.

Sarà questa un’edizione ancor più sentita e importante delle precedenti date le difficoltà che tutti i settori e in particolare quello della musica dal vivo hanno e stanno tutt’ora attraversando, a cui verranno dedicati alcuni momenti di incontro e riflessione aperti al pubblico che coinvolgeranno addetti al settore, istituzioni e musicisti.

Nelle prossime settimane verranno resi noti i nomi degli ospiti, i componenti della giuria specializzata e il programma completo della tre giorni. 

Musica da Bere è organizzata dall’Associazione Culturale Il Graffio con la collaborazione e il supporto di Latteria Molloy, Distilleria Molloy, Spazio Polaresco, KeepOn Live, IndieBox Music, IndieBox Music Hall, Rock Sul Serio e Reload Sound Festival.

Annunciati i finalisti dell’11ª edizione di Musica da Bere

Musica da Bere, concorso musicale dedicato a band e artisti emergenti che propongono un repertorio originale, ideato e organizzato dall’Associazione Culturale Il Graffio di Brescia, entra nel vivo annunciando i nomi dei 6 artisti selezionati per accedere alle fasi finali tra 500 band e artisti provenienti da tutta Italia. 

Le iscrizioni al concorso si sono chiuse il 28 febbraio con 500 iscritti tra band e artisti solisti provenienti da tutta Italia, dato record che conferma Musica da Bere come uno dei principali contest nazionali rivolti agli emergenti, che nei suoi 11 anni di storia ha coinvolto complessivamente oltre 3.500 giovani musicisti. 
Terminata la prima fase di selezione, questi i nomi dei 6 finalisti dell’undicesima edizione di Musica da Bere che si esibiranno sul palco della Latteria Molloy di Brescia durante le serate finali:

EFFENBERG (Lucca) 

IL CORPO DOCENTI (Milano)

LA SCALA SHEPARD (Roma)

L’AVVOCATO DEI SANTI (Roma)

NERVI (Firenze)

UNDERWOODS (Verbania)

“Il lavoro di selezione dei 6 finalisti, tra le 500 proposte artistiche ricevute, è stato attento e puntuale” dichiara il direttivo dell’Associazione Culturale Il Graffio “ogni anno è un compito sempre più arduo dato l’alto livello e la notevole varietà delle proposte. Non possiamo far altro che ringraziare di cuore tutti i partecipanti e rinnovare i nostri complimenti ai 6 artisti selezionati per finali 2020”.  

La finale della 10ª edizione presso la Latteria Molloy di Brescia

Le serate finali di Musica da Bere 2020 si svolgeranno, come già per l’edizione 2019, negli spazi della Latteria Molloy di Brescia. Inizialmente previste per l’8 e 9 maggio, sono attualmente in fase di riprogrammazione e non appena sarà possibile verranno comunicate le nuove date. 
Durante le serate finali, al termine dell’esibizione dei 6 finalisti, due giurie specializzate selezioneranno rispettivamente il vincitore di Musica da Bere 2020 e il vincitore del Premio Live MdB 2020 realizzato in collaborazione con KeepOn LIVE, l’associazione di categoria dei Club e Festival Italiani.

Nelle precedenti edizioni, il concorso ha premiato band e artisti del calibro di Iosonouncane, La Rappresentante di Lista, I’m not a Blonde, Her Skin, /handlogic, Ettore Giuradei, Sarah Stride, Liede e molti altri. 
Alle esibizioni dei finalisti, si affiancheranno concerti e showcase di artisti di rilevanza nazionale cui verranno conferite le Targhe Musica da Bere, riconoscimento attribuito negli anni a Roberto Freak Antoni, Brunori Sas, Manuel Agnelli, Levante, Irene Grandi, Diodato, The Zen Circus, Alberto Ferrari, Edda e molti altri.

Prossimamente verranno resi noti i nomi degli ospiti e delle Targhe che saranno assegnate durante la rassegna, i componenti della giuria specializzata e il programma completo della due giorni. 


I FINALISTI DI MDB 2020, CONOSCIAMOLI MEGLIO:

Effenberg (Lucca)

Effenberg è Stefano Pomponi, cantautore lucchese. Esordisce e si fa notare nel 2017 con il disco “Elefanti Per Cena”. Nel 2018 i brani “Elefanti Per Cena” e “Non Mi Riparo Mai” vengono sincronizzati per il  film “Ricordi?” di Valerio Mieli. Nel 2019 pubblica il suo secondo disco intitolato “Il Cielo Era Un Corpo Coperto” che lo porterà ad accompagnare Luca Carboni nel suo Sputnik Tour. Il 15 maggio 2020 uscirà “Merlo” un brano nato durante l’isolamento forzato conseguenza dell’emergenza sanitaria in corso. 


Il Corpo Docenti (Milano)

ll Corpo Docenti nasce a Milano nella primavera del 2017. Il trio esordisce nel 2018 con l’EP “Scivoli” (Libellula Music/Tempura Dischi), prodotto, registrato e mixato da Michele Marelli (Mahmood, Bugo e Paletti) al Monolith Studio di Brescia. Da Gennaio 2019 iniziano a lavorare con Davide “Divi” Autelitano (I Ministri) al loro primo full lenght. “Povere Bestie” esce il 24 Gennaio 2020 ed è stato presentato per la prima volta dal vivo sul palco dell’Alcatraz di Milano in occasione del trentennale di carriera dei Punkreas. 


L’Avvocato dei Santi (Roma)

L’Avvocato dei Santi nasce dalle turbe di Mattia Mari, cantautore e polistrumentista romano. Esordisce nel 2019 con il singolo “L’erba voglio non esiste”, col quale viene definito “il cantautore più raro della scena” da RockON.it e “a metà tra i Led Zeppelin e Battisti” da Rumore. Successivamente pubblica la sua personalissima versione di “Guardateci tutti” de La Rappresentante di Lista e “Niente da perdere” con la partecipazione di Enrico Lupi e Dario Mangiaracina sempre de LRDL.  


La Scala Shepard (Roma)

La Scala Shepard è un’alternative rock band nata nel 2015 a Roma. Dopo due EP che permettono al gruppo di farsi conoscere e di condividere il palco con nomi di punta della scena alternative rock italiana, nel 2018 registrano il primo full lenght al Cubo Rosso Recording di Roma con Igor Pardini. In “Bersagli”raccontano il senso di disagio e di inadeguatezza che si provano nello scontro quotidiano con problemi più grandi di quanto non si sia in grado di sostenere. Il release dell’album, il 18 gennaio al Largo Venue di Roma, ha visto un’importante risposta di pubblico.


Nervi (Firenze)

Nervi è Elia Rinaldi. Partito dall’underground fiorentino e con alle spalle diverse esperienze musicali dal respiro internazionale, nel 2020 inizia un progetto nuovo, che nasce dalla volontà di esprimersi nella lingua in cui pensa, in modo trasparente e diretto. Esordisce sul palco dell’Auditorium Flog per le finali di Rock Contest 2019 e è tra i finalisti del Premio Buscaglione 2020. Vince il concorso Primo Maggio Next e partecipa al Concerto del Primo Maggio in diretta su Rai 3. Lo stesso giorno esce il primo singolo “Sapessi che cos’ho”. 


Underwoods (Verbania)

Underwoods è un progetto che unisce atmosfere elettroniche a un sound alternative/new rock potente e d’impatto. Attivi dal 2016, vincono il concorso Emergenza Festival Italia e si esibiscono al Taubertal Festival 2017 di Rothenburg con Biffy Clyro e Rise Against. Nel 2018 pubblicano “Underwoods | Headphone Session”, una sessione di registrazione live con pubblico in cuffia wireless. Segue un’intensa attività in Italia e in Europa.
Il 6 Dicembre 2019 escono i primi tre singoli ufficiali “In a Hole”, “Neve” e “Upside Down”. 

Decisioni in merito alla 11ª edizione del concorso

A causa dell’emergenza sanitaria in atto, ci troviamo costretti a posticipare le date in cui si svolgeranno le serate finali di Musica da Bere, in precedenza programmate per l’8 e 9 maggio 2020.

Ad oggi non ci è possibile comunicare con certezza quali saranno le nuove date, che fisseremo e comunicheremo non appena sarà possibile riprogrammare l’evento con tranquillità e in tutta sicurezza.

Come location resta confermata la Latteria Molloy di Brescia.

Entro lunedì 4 maggio comunicheremo pubblicamente dal nostro sito e dalla nostra pagina facebook i nomi dei 6 progetti selezionati per accedere alle fasi finali del concorso.
I finalisti saranno contattati telefonicamente dall’organizzazione prima di procedere all’annuncio pubblico.

Per qualsiasi informazione o ulteriori chiarimenti non esitate a contattarci mandano un messaggio alla nostra pagina facebook o scrivendo una mail a info@musicadabere.it