Decisioni in merito alla 11ª edizione del concorso

A causa dell’emergenza sanitaria in atto, ci troviamo costretti a posticipare le date in cui si svolgeranno le serate finali di Musica da Bere, in precedenza programmate per l’8 e 9 maggio 2020.

Ad oggi non ci è possibile comunicare con certezza quali saranno le nuove date, che fisseremo e comunicheremo non appena sarà possibile riprogrammare l’evento con tranquillità e in tutta sicurezza.

Come location resta confermata la Latteria Molloy di Brescia.

Entro lunedì 4 maggio comunicheremo pubblicamente dal nostro sito e dalla nostra pagina facebook i nomi dei 6 progetti selezionati per accedere alle fasi finali del concorso.
I finalisti saranno contattati telefonicamente dall’organizzazione prima di procedere all’annuncio pubblico.

Per qualsiasi informazione o ulteriori chiarimenti non esitate a contattarci mandano un messaggio alla nostra pagina facebook o scrivendo una mail a info@musicadabere.it

500 band e artisti iscritti alla 11ª edizione

Le iscrizioni al concorso si sono chiuse il 28 febbraio con 500 iscritti tra band e artisti solisti provenienti da tutta Italia, dato record che conferma Musica da Bere come uno dei principali contest nazionali rivolti agli artisti emergenti, che nei suoi 11 anni di storia, ha coinvolto complessivamente oltre 3.500 giovani musicisti. 

Al termine della prima fase di selezione attualmente in corso, entro il 5 Aprile 2020, verranno annunciati i nomi dei 6 finalisti che potranno accedere alla fase finale. 

Le serate finali di Musica da Bere 2020, dopo il successo di pubblico della scorsa edizione, torneranno negli spazi della Latteria Molloy di Brescia, venerdì 8 e sabato 9 maggio 2020, per una due giorni che ingloberà oltre alle fasi finali del concorso, le esibizioni degli ospiti che riceveranno le Targhe Musica da Bere 2020, workshop, presentazioni, panel, per creare connessioni, sinergie e momenti di incontro stimolanti per pubblico, addetti al settore e musicisti. 

Durante le due serate finali una giuria specializzata e i festival associati a KeepOn LIVE selezioneranno rispettivamente il vincitore di Musica da Bere 2020 e il vincitore del Premio Live MdB 2020

Il vincitore di Musica da Bere si aggiudicherà un premio in denaro complessivo di 2.000 Euro, la possibilità di esibirsi sul palco dei festival estivi Reload Sound Festival (Biella) e Rock sul Serio (Villa di Serio – Bergamo) e di usufruire di due giornate gratuite negli studi di registrazione di IndieBox Music Hall a Brescia.

Il vincitore del Premio Live MdB 2020, realizzato in collaborazione con KeepOn LIVE, l’associazione di categoria dei Club/Festival Italiani, si aggiudicherà la possibilità di esibirsi sul palco di cinque tra i festival associati e facenti parte del progetto Festival Experience nel corso dell’estate 2020 e un premio in denaro complessivo di 750 Euro. 

Nelle precedenti edizioni, il concorso ha premiato band e artisti del calibro di Iosonouncane, La Rappresentante di Lista, I’m not a Blonde, Her Skin, /handlogic, Ettore Giuradei, Sarah Stride, Liede e molti altri.

Chi saranno i vincitori di Musica da Bere 2020?

Prorogate le iscrizioni alle 11ª edizione del concorso.

Viste le numerose richieste, le iscrizioni all’undicesima edizione di Musica da Bere sono prorogate fino alla 23.59 di venerdì 28 febbraio 2020.

Al via la 11ª Edizione

Aperte le iscrizioni alla 11ª edizione di Musica da Bere.

Musica da Bere è il concorso musicale dedicato agli artisti emergenti che suonano e cantano la propria musica, ideato e organizzato dall’Associazione Culturale Il Graffio. L’iniziativa nasce nel 2010 e negli anni ha raggiunto rilevanza nazionale coinvolgendo complessivamente oltre 3.000 band e musicisti provenienti da tutta Italia. 

Le serate finali di Musica da Bere 2020, dopo il successo di pubblico della scorsa edizione, torneranno negli spazi della Latteria Molloy di Brescia, venerdì 8 e sabato 9 maggio 2020, per una due giorni che ingloberà le fasi finali del concorso, le esibizioni degli ospiti che riceveranno le Targhe Musica da Bere 2020, workshop, presentazioni, panel, per creare connessioni, sinergie e momenti di incontro stimolanti per pubblico, addetti al settore e musicisti. 

Le iscrizioni all’undicesima edizioni sono aperte dal 12 dicembre 2019 al 23 febbraio 2020 e sonoriservate ad artisti, solisti o gruppi, autori ed esecutori di brani originali di propria composizione.

L’iscrizione può essere effettuata collegandosi al sito www.musicadabere.it e compilando l’apposito form. 

Tutte le informazioni sulla 11ª edizione

Una prima giuria ascolterà i brani di tutti gli iscritti e selezionerà i sei artisti che potranno esibirsi sul palco della Latteria Molloy di Brescia in occasione delle serate finali di Musica da Bere 2020, venerdì 8 e sabato 9 Maggio. 

Una giuria specializzata e i festival associati a KeepOn LIVE selezioneranno rispettivamente, al termine delle esibizioni, il vincitore di Musica da Bere 2020 e il vincitore del Premio Live. I nomi dei sei finalisti che potranno accedere alla fase finale saranno pubblicati sul sito www.musicadabere.it entro domenica 5 aprile 2020.

Il vincitore di Musica da Bere si aggiudicherà un premio in denaro complessivo di 2.000 Euro, la possibilità di esibirsi sul palco dei festival estivi Reload Sound Festival (Biella) e Rock sul Serio (Villa di Serio – Bergamo) e di usufruire di due giornate gratuite negli studi di registrazione di IndieBox Music Hall a Brescia.

Il vincitore del Premio Live MdB 2020, realizzato in collaborazione con KeepOn LIVE, l’associazione di categoria dei Club/Festival Italiani, si aggiudicherà la possibilità di esibirsi sul palco di cinque tra i festival associati e facenti parte del progetto Festival Experience nel corso dell’estate 2020. 

Nei prossimi mesi verranno resi noti i nomi degli ospiti e delle targhe che saranno assegnate durante la rassegna, i componenti della giuria specializzata e il programma completo.

Musica da Bere è organizzata dall’Associazione Culturale Il Graffio con la collaborazione di Latteria Molloy, KeepOn LIVE, IndieBox Music, Rock Sul Serio e Reload Sound Festival.

I Vincitori della 10ª edizione di Musica da Bere

Gli /handlogic trionfano a Musica da Bere 2019.

Gli ⁄handlogic hanno convinto proprio tutti, aggiudicandosi sia il Primo Premio che il Premio Live della decima edizione di Musica da Bere.
Menzione speciale per Ginevra, che avrà la possibilità di suonare alla KeepOn Live Fest il prossimo settembre a Roma.

Ringraziamo di cuore tutti gli artisti che si sono esibiti in questa edizione di Musica da Bere davvero memorabile, i finalisti Tin Woodman⁄handlogicFusaroGinevraPau AmmaJesse the Faccio, gli artisti che hanno suonato sul palco acustico MaruIl Re TarantolaDavide VivianiHER SKIN, i giurati Massimo PirottaFede DragognaCarmelo PipitoneGiorgia PoliMax MartulliLuca Li Voti e gli amici di KeepOn LiveJean Luc Stote, gli ospiti Alberto Ferrari, The Zen Circus e EDDA, i fantastici presentatori Ruben e Zagor I CamillasGabriele Zangarini aka Dj Lobanovski e Dj YoutubeIndieBox Music HallSimone CargnoniCavalli RobertoLuca Spagnoli Cinematograshit del team comunicazione fasolmusic.coopAndrea Mutti / Photography per la mostra fotografica, i partner Spigolandia Rete CAUTO, Forneria Ferrari, Cartiera Artigianale Toscolano 1381, Cantina Trabucchi d’Illasi e Cantina Fratelli Trevisani cantina.

Un GRAZIE maiuscolo va alla Latteria Molloy, a Alberto BelgestoPaolo Blodio FappaniRonnie AmighettiCarlo Dall’AstaMax TurbatoAlice CassaElena PerlettiClelia AntoliniEnrico Baronio e tutti i ragazzi dello staff di Latteria e Distilleria Molloy che ci hanno ospitato facendoci ancora una volta sentire a Casa.
Ringraziamo Luca Borsetti, perché se queste serate sono state davvero speciali è anche merito suo.

Targa MdB 2019 ai The Zen Circus

Ai già annunciati Alberto Ferrari (Verdena) e Edda, si aggiunge l’ultima Targa Musica da Bere 2019 che sarà assegnata ai The Zen Circus.

La formazione pisana venerdì 17 maggio si esibirà sul palco della Latteria Molloy di Brescia con uno specialissimo showcase in formazione busker.

Il 2019 è stato davvero l’anno del Circo Zen, iniziato con la partecipazione in gara al Festival di Sanremo con il brano “L’amore è una dittatura”, l’uscita di “VIVI SI MUORE – 1999 – 2019”, la raccolta che ripercorre venti anni di storia musicale della band, cui ha fatto seguito il meraviglioso sold out in prevendita per il concerto evento dello scorso aprile al Paladozza di Bologna, la pubblicazione del singolo “Canta che ti passa”, l’annuncio delle prime date estive sino alla recente partecipazione al Primo Maggio di Roma.

Con all’attivo dieci album, un EP, una raccolta, vent’anni di onorata carriera e una incessante attività live, hanno contribuito a definire la nuova generazione della musica italiana che con forza si è imposta a partire dagli anni zero, riuscendo, disco dopo disco, concerto dopo concerto, a crescere con il proprio pubblico diventando una certezza del rock indipendente Italiano, portabandiera indiscutibile della musica libera da vincoli: zero pose, zero hype, ma solo tanto, tanto sudore.

fasolmusic.coop seguirà la comunicazione visiva della 10ª edizione di MdB

La cooperativa di professionisti dello spettacolo di Brescia seguirà la 10ª edizione di Musica da Bere con una squadra d’eccezione di videomaker e fotografi.

La comunicazione visiva dell’evento sarà curata da fasolmusic.coop, azienda cooperativa di professionisti dello spettacolo di Brescia con una squadra d’eccezione di videomaker e fotografi, accuratamente selezionati, coniugando la professionalità dei suoi associati e collaboratori esterni con l’esigenza narrativa, per poter raccontare al meglio la decima edizione di Musica da Bere.

 

LUCA SPAGNOLI (videomaker)

Già regista del video racconto della nona edizione di Musica da Bere, negli anni ha lavorato con Ghali e la sua etichetta Sto Records, con Universal e Warner Music, per le serate BSMNT, per i partytrip organizzati da Lemonade. Ora si dedica principalmente agli eventi live.

 

ROBERTO CAVALLI – CONTENGOSPAZIO (foto ritratti)

Classe 1971, scultore e poi fotografo con l’obiettivo di fermare istanti di vita quotidiana esaltandone l’essenza. Porterà negli spazi della Latteria Molloy il progetto “Fotoritratti Dentro Lambaradan”, dove i volti risaltano in primo piano attraverso l’utilizzo di questo speciale “marchingegno” da lui stesso costruito.

 

SIMONE CARGNONI (foto live & backstage)

Nel 2013 segue come fotografo i Marlene Kuntz in tour in Italia, documentando il tutto in un libro fotografico incluso nella versione deluxe dell’album “Nella tua luce” e co-dirige il videoclip “Solstizio”. Fotografo di scena e operatore per diversi film e documentari tra cui “Complimenti per la festa. I Marlene Kuntz e Catartica”, nel 2018 segue come fotografo in tour Colapesce, esperienza dalla quale nasce il libro fotografico “Colapesce & Infedele Orchestra” edito da 42records.

Ruben e Zagor Camillas, presentatori della 10ª edizione di MdB

Saranno loro a condurre le serate finali di Musica da Bere alla Latteria Molloy di Brescia

La decima edizione di Musica da Bere avrà due presentatori d’eccezione: Ruben Camillas e Zagor Camillas.
Pesaresi d’adozione, ma entrambi originari di Pordenone, attualmente in tour con la loro band a seguito dell’uscita lo scorso ottobre del nuovo disco “Discoteca Rock” via Trovarobato, per due serate si toglieranno la veste di musicisti per indossare quella dei presentatori.

Il loro modello di riferimento? “Pippobaudo”! Non sappiamo bene cosa succederà, ma ne vedremo delle belle e ci sarà sicuramente da divertirsi!

Alberto Ferrari ospite della 10ª edizione di Musica da Bere

Venerdì 17 Maggio riceverà la Targa Musica da Bere 2019 e si esibirà in uno speciale showcase.

Alberto Ferrari è voce, chitarra e anima dei Verdena, una delle più significative e influenti alternative rock band italiane, con all’attivo sette dischi, svariati ep e centinaia di concerti in Italia e in Europa.
Numerose le collaborazioni, dai Jennifer Gentle, ai The Winstons, allo split con Iosonouncane, sino ad arrivare alla recente avventura con il super gruppo degli I Hate My Village, composto dallo stesso Alberto alla voce con Fabio Rondanini (Calibro 35, Afterhours) alla batteria, Adriano Viterbini (Bud Spencer Blues Explosion) alle chitarre e la produzione di Marco Fasolo (Jennifer Gentle), con i quali pubblica lo scorso 18 gennaio per La Tempesta International il primo album omonimo in vinile. Dal 10 maggio sarà disponibile la versione cd/digitale, arricchita da quattro bonus track e da fine maggio la band sarà in tour in tutta Italia.

Quella di Venerdì 17 Maggio per la prima serata di Musica da Bere in Latteria Molloy sarà quindi un’apparizione davvero speciale e da non perdere.

Annunciati i finalisti della 10ª edizione

Svelati i nomi dei sei artisti che saliranno sul palco della Latteria Molloy di Brescia per aggiudicarsi la 10ª edizione di Musica da Bere.

Le iscrizioni al concorso si sono chiuse il 28 febbraio con oltre 380 iscritti tra band e artisti solisti provenienti da tutta Italia. Terminata la prima fase di selezione, siamo lieti di annunciare i nomi dei 6 finalisti della 10ª edizione di Musica da Bere che si esibiranno sul palco della Latteria Molloy di Brescia i prossimi 17 e 18 maggio 2019:

Fusaro, Ginevra, Pau Amma, ⁄handlogic, Jesse the Faccio, Tin Woodman.

La scelta è stata tutt’altro che facile, ma lungamente ponderata da parte della prima giuria del concorso.

Ora spetta alle giurie specializzate decretare il vincitore assoluto di Musica da Bere 2019 e del Premio Live MdB 2019 al termine delle esibizioni dei finalisti sul palco della Latteria Molloy i prossimi 17 e 18 maggio a Brescia. Buona musica a tutti!

 

Fusaro (Piemonte)

Fusaro è un giovane cantautore torinese. I primi live di presentazione del suo Ep lo portano ad esibirsi nel torinese e a condividere il palco con Eugenio in Via di Gioia, i Ministri, Andrea Poggio, Daniele Celona, Gnut. Attualmente sta lavorando al suo primo disco la cui produzione artistica sarà curata da Ale Bavo.
Scopri di più

 

Ginevra (Piemonte)

Ginevra è una cantautrice nata a Torino ma con base a Milano. “Ruins” è il titolo del suo EP d’esordio prodotto da Francesco Fugazza. Le sue canzoni si presentano come pagine di un diario: intime ed autobiografiche. Viene indicata da Rockit e DLSO come una delle nuove promesse musicali del 2019.
Scopri di più

 

Pau Amma (Lombardia)

Pau Amma è un progetto pop psichedelico nato a Bergamo nel 2015. Il sound della band, sospeso e sognante, strizza l’occhio alla neo-psichedelia e a un certo cantautorato italiano a cavallo tra gli anni ‘70 e ’80. Lo scorso inverno lavorano alla produzione di nuovi brani e il 15 marzo pubblicano il singolo e videoclip di “Shangai”.
Scopri di più

 

Tin Woodman (Lombardia)

I Tin Woodman sono un trio composto da Simone Ferrari, Davide Chiari e Tin Woodman, il robot venuto da Wautah. Il suono della band è una brillante miscela tra il Glam, rock e elettronica. Nel 2017 esce il primo ep, “Metal Sexual Toy Boy”, il cui singolo e video omonimo di lancio viene pubblicato in anteprima per Wired Italia. Seguono numerosi live e a novembre 2018 rilasciano il primo full-length “Azkadellia”.
Scopri di più

 

Jesse the Faccio (Veneto)

Jesse the Faccio è un progetto solista che mischia sonorità lo-fi di stampo nordamericano con il cantautorato italiano. Intimo e semplice, malinconico ma vivace. Debutta con l’album “I soldi per New York”, pubblicato nel 2018. Attualmente è in tour in tutta Italia.
Scopri di più

 

⁄handlogic (Toscana)

⁄handlogic è un progetto di alternative pop/elettronica nato a Firenze. Esordiscono nel 2016 con “EP”. Seguono oltre 100 date in tutta Italia, tra cui l’apertura della data romana dei Primal Scream e del concerto di Paolo Fresu e Gianluca Petrella a Firenze. Nell’autunno 2018 realizzano una raccolta di remix delle canzoni contenute in “EP, anticipati da una serie di singoli realizzati da Alberto Ferrari, Andrea Appino e Giulio Ragno Favero. A luglio 2018 hanno vinto la prima edizione del premio “Musicafutura”, ottenendo un contratto discografico con Woodworm Label, che pubblicherà a maggio il loro primo full length “Nobodypanic”.
Scopri di più