I vincitori di Musica da Bere 2021

Nòe è la vincitrice del Primo Premio di Musica da Bere 2021. A Dellacasa Maldive il Premio Live

Sabato 11 e domenica 12 settembre, sul palco dello Spazio Polaresco di Bergamo, sono andate in scena le finali di Musica da Bere 2021, concorso musicale rivolto a solisti e band emergenti, ideato dall’associazione bresciana Il Graffio.  

La giuria del concorso, giunto quest’anno alla dodicesima edizione, ha ascoltato e valutato i 6 progetti finalisti, selezionati fra 550 iscritti, assegnando il Primo Premio a Nòe e il Premio Live a Dellacasa Maldive.  

Nòe, cantautrice siciliana di stanza a Milano, muove i primi passi nel mondo della musica nel 2016, pubblicando il singolo “Non lo so” e un ep autoprodotto.  Ai primi concerti da busker in giro per l’Italia seguono numerose partecipazioni a prestigiosi festival e premi (Meeting del Mare, Musicultura, Farcisentire, Indiemood, Reset Festival)  fino ad approdare sul palco dell’Arena di Verona, premiata dal Festival Show. Il suo ultimo singolo “Farei anche un figlio”, prodotto da Fabio Gargiulo e pubblicato da Freecom Music, egna l’inizio di un nuovo progetto dove sonorità elettroniche si mescolano a influenze classiche e folk. 

La giuria di Musica da Bere ha motivato così l’assegnazione a Nòe del Primo Premio: “Per la sua versatilità nel proporre un repertorio in continua evoluzione, per capacità di dominare il palco, coinvolgendo attivamente il pubblico e per la cura e l’attenzione nell’esecuzione degli arrangiamenti”.  La cantautrice riceverà un premio in denaro del valore complessivo di 2.500 €, avrà la possibilità di usufruire di una giornata di registrazione gratuita negli studi bresciani di IndieBox Music Hall e si esibirà sul palco di 4 festival e live club partner del concorso. 

Nòe è la vincitrice del contest Musica da Bere 2021. A Dellacasa Maldive il Premio Live.

Il Premio Live è stato assegnato a Dellacasa Maldive, progetto di musica italiana di Riccardo Dellacasa, in bilico fra elettronica, psichedelia e lo-fi. Dopo l’esordio discografico, “Amore Italiano” (La Valigetta 2019), il giovane polistrumentista lombardo ha in cantiere un nuovo album, in arrivo il prossimo autunno.  La giuria di Musica da Bere è stata colpita dalla “freschezza della sua proposta e dalla vivace presenza scenica, espressione di una potenzialità da esprimere live”.  Dellacasa Maldive avrà la possibilità di suonare sul palco di 6 festival e live club partner del concorso e riceverà un premio in denaro del valore complessivo di 1.500 €. 

Oltre alle esibizioni degli altri artisti finalisti, Diorama (Puglia), followtheriver (Liguria), Tōru (Toscana) e Wime (Piemonte), le serate finali del concorso sono state impreziosite dalle esibizioni degli ospiti I Hate My Village Ministri, premiati con le Targhe Musica da Bere 2021.  

Chiusura sulle note della “Canzone del Pane” dei Camillas ricordando Mirko “Zagor Camillas” Bertuccioli, amico e presentatore di Musica da Bere scomparso lo scorso anno, a cui è dedicato il concorso.  

Musica da Bere è organizzata dall’Associazione Culturale Il Graffio con la collaborazione e il supporto di Doc Servizi, Spazio Polaresco, Latteria Molloy. Partner: IndieBox Music, KeepOn Live, Azienda Vinicola Trabucchi d’Illasi, Cantina Fratelli Trevisani, Toscolano Paper.  Festival Partner: Anfiteatro del Venda, Coopera Village, Diluvio Festival, Farcisentire Festival, Germi Luogo di Contaminazione, Musicastrada Festival, Reload Sound Festival e Rock sul Serio. Media partner: Le Rane, IndieVision, Più o Meno POP, Sei tutto l’indie di cui ho bisogno. 

Gli I Hate My Village ospiti della 1ª serata di Musica da Bere 2021

Una scelta che vuole rimarcare l’importanza della dimensione comunitaria del fare musica, in una contingenza storica complessa e incognita in cui l’incontro è troppo spesso precluso o, peggio, evitato.

Come da tradizione, le serate finali del concorso saranno impreziosite dalla partecipazione di ospiti speciali, che riceveranno le Targhe Musica da Bere 2021: riconoscimento che vuole essere un tributo ad artisti che si sono contraddistinti nel panorama musicale nazionale lasciando un segno fatto di parole e suoni destinati a durare nel tempo. Negli anni è stata assegnata, fra gli altri, a Manuel Agnelli (Afterhours), Samuel Romano (Subsonica), Alberto Ferrari (Verdena), Cristiano Godano  (Marlene Kuntz), Diodato, Levante, The Zen Circus.

Sabato 11 settembre gli I HATE MY VILLAGE saranno ospiti allo Spazio Polaresco di Bergamo e riceveranno la prima Targa Musica da Bere 2021. 

La band, fondata da Adriano Viterbini (BSBE) e Fabio Rondanini (Afterhours, Calibro 35) con la stretta partecipazione di Marco Fasolo (Jennifer Gentle) e Alberto Ferrari (Verdena), ha incuriosito ed entusiasmato pubblico e critica fin dall’omonimo album d’esordio, uscito il 18 gennaio 2019 per La Tempesta International.

Dopo quasi due anni di silenzio, gli I Hate My Village sono tornati in agosto con un nuovo singolo, “Yellowblack”, l’EP “Gibbone” nuovamente a marchio La Tempesta International e un tour a cura di DNAconcerti.  

“Gibbone” porta con sé i ritmi dall’Africa, la psichedelia e note pop. Il frutto di questo mix straordinario è, ancora una volta, un suono che rispecchia la continua voglia di contaminarsi e ampliare il proprio registro creativo. Un suono affascinante quanto suggestivo e decisamente travolgente capace di unire mondi apparentemente lontani che in I Hate My Village sembrano coesistere da sempre. 

Ai Ministri la Targa Musica da Bere 2021

Le serate finali di Musica da Bere 2021, il concorso per band e artisti solisti autori ed esecutori di brani originali di propria composizione, andranno in scena i prossimi 11 e 12 settembre allo Spazio Polaresco di Bergamo

I 6 finalisti della dodicesima edizione di Musica da Bere che si esibiranno sul palco bergamasco, selezionati tra 550 iscritti provenienti da tutta Italia, sono: dellacasa maldive (Lombardia), Diorama (Puglia), Nòe (Sicilia), Tōru (Toscana), f o l l o w t h e r i v e r (Liguria) e Wime (Piemonte). Al termine dei live una giuria specializzata selezionerà il vincitore di MdB e il vincitore del Premio Live 2021

Come da tradizione oltre all’esibizione dei finalisti del concorso, durante le serate finali, verranno conferite le Targhe Musica da Bere 2021, riconoscimento che vuole essere un tributo a chi si è contraddistinto nel panorama musicale nazionale lasciandovi il proprio segno fatto di parole e suoni destinati a durare nel tempo.  Negli anni hanno ricevuto la Targa MdB artisti come Cristiano Godano (Marlene Kuntz), Calibro 35, Cristina Donà, Manuel Agnelli (Afterhours), Samuel Romano (Subsonica), Diodato, Alberto Ferrari (Verdena), The Zen Circus e molti altri. 

La prima Targa 2021 sarà assegnata ai MINISTRI che la riceveranno Domenica 12 settembre allo Spazio Polaresco di Bergamo.

Domenica 12 Settembre allo Spazio Polaresco di Bergamo i MINISTRI riceveranno la Targa Musica da Bere 2021.  Dopo essere stato membro della giuria del nostro concorso durante la decima edizione in Latteria Molloy, Federico Dragogna torna a trovarci insieme a Davide “Divi” Autelitano e Michele Esposito.

Un riconoscimento che vuole essere un sentito omaggio al loro straordinario percorso musicale: una cellula rock anomala nata e cresciuta negli anni zero, dall’esordio con “I Soldi Sono Finiti” del 2006 sino all’ultimo Ep uscito lo scorso maggio “Cronaca Nera e Musica Leggera” (Woodworm/Universal), lavoro con il quale sono tornati con tutta la forza che la loro musica ha sempre regalato, uno schiaffo emotivo e coinvolgente.
Canzoni per reagire, come un pugno nello stomaco o come un’esortazione al domani.

Si sono esibiti con i Coldplay, i Foo Fighters, i Subsonica e moltissimi altri. Hanno collaborato con Caparezza, Afterhours, Mauro Pagani, con i registi più all’avanguardia e alcuni tra i migliori producer, da Gordon Raphael (Strokes) a Sylvia Massy (Johnny Cash, System Of A Down) passando per Tommaso Colliva e Taketo Gohara. Hanno collezionato oltre 500 concerti, dai centri sociali degli inizi ai sold-out nei superclub e ai grandi festival, e i loro brani su Spotify sono stati ascoltati oltre 25 milioni di volte.  

E se il loro “Cronaca Nera e Musica Leggera” è come un saggio mai scritto non vediamo l’ora di leggerne il prossimo capitolo!

Vi aspettiamo Domenica 12 Settembre a Bergamo allo Spazio Polaresco.

A breve il programma completo e tutte le informazioni sulla 12ª edizione. Tutte le norme di sicurezza saranno rigorosamente rispettate. Posti limitati. Ingresso gratuito con prenotazione e Green Pass obbligatori per accedere all’area live.
Musica da Bere è organizzata dall’Associazione Culturale Il Graffio con la collaborazione di Spazio Polaresco, Doc Servizi, KeepOn Live, IndieBox Music, Anfiteatro del Venda, Coopera Village, Diluvio Festival, Farcisentire Festival, Germi Luogo di Contaminazione, Musicastrada Festival, Reload Sound Festival e Rock sul Serio.